Professore associato di Latin American and Chicano/Latino Studies alla Michigan State University. Ha pubblicato un volume speciale di Prospettive latinamericane, intitolato Imagined Narcoscapes: Narco-Culture, and the Politics of Representation (2014). Si è occupato della guerra globale alla droga e della violenza urbana; i suoi studi incentrano una particolare attenzione per la cultura popolare. Provetto musicista, suona anche musica rumba flamenca e conosce anche i narcomantas.

normalistas de Ayotzinapa muertos en Igual
/
Miguel Ángel Cabañas, OGzero
Sei anni dopo la strage dei normalistas di Ayotzinapa il governo messicano riconosce gli insabbiamenti e arresta 70 militari, considerandoli responsabili per i fatti avvenuti a Iguala il 26 settembre 2020. Miguel A. Cabañas ha incastonato in un suo lungo saggio quella collusione di apparati militari, magistratura, politici corrotti e cartelli della droga, riconducendola alla necropolitica che affonda le sue radici nel neoliberismo e nel saccheggio del territorio, delle risorse e della manodopera da parte delle multinazionali, ottenendo una società dispotica animata dall'horrorismo