Massacri

«Non posso accettare che dei miei concittadini sostengano la guerra»

Yurii Colombo
Le interviste qui di seguito sono state originariamente registrate…
la strategia del granoMatyas Rehak / Shutterstock

La strategia del grano

Angelo Ferrari
Sulla scorta della proverbiale definizione di “granaio del…
MacDonalds

La guerra non ha il congiuntivo, ma l’economia sì

Yurii Colombo
Dichiarata la guerra il suo banale corredo è intriso di propaganda,…
il gioco delle parti

Il “nuovo” ordine mondiale e il gioco delle parti da Astana a Kyiv

OGzero
Confrontandoci tra complici di “OGzero” sulla complessa situazione…

La distribuzione delle armi ai patrioti

OGzero
Non è compito, né obiettivo di OGzero riportare notizie, anche…

La terra, il petrolio e il conflitto

Tullio Togni
Luz Marina Arteaga Il corpo di Luz Marina Arteaga è stato ritrovato…
Barkhane in Mali 2015©Fred Marie

Un Sahel di spine per Macron. Mali e Françafrique

Angelo Ferrari
Il Sahel in generale e il Mali in particolare è un’espressione…
Pichimá Quebrada@ContagioRadio

La Colombia della “pace”

Tullio Togni
A 5 anni dagli Accordi di Pace fra il Governo Santos e la guerriglia…

Syngué sabour: appunti per un’Orestiade afgana

OGzero
L'Occidente non ha mai compreso l'area centrasiatica, perché…

Asean tra decimazione pandemica e decrescita tradizionalista

Massimo Morello
Covid, golpe birmano, repressione thailandese: elementi di stravolgimento…
Tigray 2021

E il fiume mormorava in tigrino e amarico

Claudio Canal
1985, la siccità strema il Corno d'Africa, il fotografo dipinge…
Afghanistan: il quadro interno

Afghanistan: il quadro interno e le forze in campo

Emanuele Giordana
L’arduo compito di valutare la situazione attuale tra le varie…
popoli indigeni e sciopero nazionale

Popoli indigeni e sciopero nazionale

Tullio Togni
L’insurrezione in corso in una Colombia stremata da anni di…
La lotta prosegue

Colombia: parlano i muri

Tullio Togni
Colombia: a oltre un mese dall’inizio dello sciopero nazionale,…
il clan al Assad

n. 8 – Siria (III): il clan al-Assad e la Guerra civile

Fabiana Triburgo
Nella serie di articoli dedicati alle rotte mediorientali della…
gsafarek

n. 8 – Siria (II): la Primavera e le “tre Sirie”

Fabiana Triburgo
Nella serie di articoli dedicati alle rotte mediorientali della…
Der Golem - Espressionismo

Hamas, il principe di Gaza

Eric Salerno
La tempesta perfetta per israeliani e palestinesi. Un’analisi…
terre rare e guerreElena Diego

Terre rare e guerre abbondanti

Claudio Canal
Lo stato kachin è una regione settentrionale di Myanmar/Birmania.…
la guerra cambia

La guerra cambia

Eric Salerno
Blinken annuncia per il September/Eleven 2021 la fine del conflitto…
una visione di insieme

n. 1 - Corno d'Africa: Migranti e secolari conflitti etnici e coloniali

Fabiana Triburgo
Questo saggio fa parte di una raccolta di articoli che fornisce…
Italia nazione di trafficanti

Nazione di poeti, navigatori e... trafficanti d’armi

Alberto Tridente, Eric Salerno
L'attenzione per la repressione sanguinosa in Myanmar e gli addentellati…
Il Kivu: un non-luogo

Kivu, un non-luogo: l’habitat autosostenibile di traffici e milizie

Angelo Ferrari
«In un viaggio del 2003, ho incontrato un vecchio amico, Lino,…
riflettori sul CongoThe Road Provide

Non spegnete subito i riflettori sul Congo

Angelo Ferrari
Il 22 febbraio 2021 si accendono i riflettori sul Congo: nel…
normalizzazione del conflittoLucanoll (Shutterstock)

Un muro di sabbia che divide gli uomini

Alice Pistolesi
In occasione della ricorrenza della nascita – il 27 febbraio…
Arturo Larrahondo

Le molte violenze della pace in Colombia

Ana Cristina Vargas
Le recenti dichiarazioni del leader delle Farc Rodrigo Londoño…
il proliferare di milizie

La mezzaluna sciita si dissemina per raccogliere la svolta di Biden

Lorenzo Forlani
Il nastro si riavvolge riproponendo attentati Venerdì 22 gennaio,…
Periferie insorgenti

Spirali destabilizzanti avvolgono Cabo Delgado

Angelo Ferrari
L’opportunismo jihadista sfrutta la pandemia Il terrorismo…
Dispute etniche e svolte liberiste in Corno d'Africa

Non di soli contrasti tribali vive lo scontro etiope...

Angelo Ferrari, OGzero
... anzi, il sottile velo delle dispute etniche non riesce a…
normalistas de Ayotzinapa muertos en Igual

Ayotzinapa, sei anni fa se li sono presi vivi

Miguel Ángel Cabañas, OGzero
Sei anni dopo la strage dei normalistas di Ayotzinapa il governo messicano riconosce gli insabbiamenti e arresta 70 militari, considerandoli responsabili per i fatti avvenuti a Iguala il 26 settembre 2020. Miguel A. Cabañas ha incastonato in un suo lungo saggio quella collusione di apparati militari, magistratura, politici corrotti e cartelli della droga, riconducendola alla necropolitica che affonda le sue radici nel neoliberismo e nel saccheggio del territorio, delle risorse e della manodopera da parte delle multinazionali, ottenendo una società dispotica animata dall'horrorismo