Altopiano persiano

Altopiano persianoL’altopiano persiano verso il Caucaso è delimitato dal mar Caspio e dalla catena del Kopet Dag, è parte della placca euroasiatica, trovando nei monti Zagros la naturale separazione dalla regione mesopotamica; si scontra con la placca indiana da cui lo divide il fiume Indo, e con quella araba, al di là dello stretto di Hormuz e del Golfo Persico.

Gli iraniani cercano casaBalkansCat / Shutterstock

Gli iraniani cercano casa, in Turchia

Marina Forti
Il governo Raisi fronteggia una forte emigrazione di cittadini…

Raisi, il Giudice senza grazia

Marina Forti
Non c’è luna di miele per Ebrahim Raisi, insediato il 5 agosto…
L’astensionismo è social

Elezioni iraniane: l’astensionismo è social

Marina Forti
Il 18 giugno in Iran eleggeranno il successore di Hasan Rohani,…
Gando, realtà e finzione si sovrappongono

La telenovela e la fuga di notizie, lotta politica a Tehran

Marina Forti
Quando la politica e la fiction si intrecciano, in un uso strumentale…
una difficile ereditàJoukoff

n. 5 - Afghanistan: la soluzione si allontana

Fabiana Triburgo
Prosegue la raccolta di articoli che fornisce una panoramica…
attacco cibernetico a Natanz

L’Iran guarda a Est

Marina Forti
Il più importante impianto nucleare iraniano è di nuovo al…
strategie per accordi epocaliHosein Velayati

Usa e Iran: “Missiles will be on the table”

Lorenzo Forlani
Pubblichiamo un articolo che Lorenzo Forlani ha scritto per OGzero…
Nuovi armamenti e suk dell'usato sicuro©Leolintang

Un complesso militar-industriale rinnovato e senza remore

Eric Salerno
A volte ritornano... le tangenti Lockheed Guerra e Pace. Pace…
Doha - Qatar: negoziati di pace intra-afgani, 12 settembre 2020

La pace di Doha è quella sospirata dagli afgani?

Giuliano Battiston, OGzero
O non è piuttosto quella di Mike Pompeo, segretario di stato…
Sabotaggio: massima pressione su Rohani

Onda d'urto nucleare sull’Iran

Marina Forti
L'amministrazione Trump ha stracciato l’Accordo sul nucleare che l'Occidente con Obama aveva stipulato con il regime degli ayatollah; e Israele non perde occasione per sabotare gli impianti iraniani, da ultimo l'esplosione di Natanz il 2 luglio. Si crea così un duplice fronte, interno ed esterno all'Iran, insufficiente a mettere in crisi la Repubblica Islamica
Mosaico di Madaba in Giordania

Considerazioni sul Libano che vanno oltre il Libano

Eric Salerno
Archiviare i rapporti di forza coloniali in questo periodo di nazionalismi esasperati può ricondurre a modelli vecchi di secoli, anziché soddisfare le richieste di emancipazione dei popoli repressi: l'impero ottomano e quello russo tentano di ricreare le antiche sfere di influenza.
Chabar, porto internazionale sul golfo

L’Iran da Astana all’Eurasia

Marina Forti
Massima pressione americana e scenario multilaterale regionale È…

La crisi iraniana ai tempi del coronavirus

Marina Forti
I dispacci del ministero della sanità iraniano non lasciano…
Il mare di Astana: il Mediterraneo

La Russia e il Medio Oriente

Mattia Bernardo Bagnoli
Da zar a raiss. La tentazione di esagerare, quando si affronta…

Il jihad come instrumentum regni

Elisa Giunchi
Segmentazione e unificazione tribale periodica nel contesto…