Golfo del Messico e Caraibi

Golfo del Messico

Accordo di EscazúCepal

Società civile e popoli indigeni: protagonisti dell’accordo di Escazú

Susanna De Guio
L’America Latina e il Caribe compongono una delle regioni del…
proiettili fatti di parole

Podcast Rebelde

Diego Battistessa
Complesse e uniche frequenze (r)esistenti Il podcast è diventato…

Gli spartiacque delle comunità latinoamericane - 2

Alfredo Luís Somoza
L'anno elettorale sudamericano è stato ricco di responsi in…

Gli spartiacque delle comunità latinoamericane - 1

Diego Battistessa
L'anno elettorale sudamericano è stato ricco di responsi in…

Rimangono pronipoti di schiavi deportati nel Nuovo Mondo?

Diego Battistessa
Se per le popolazioni indigene parliamo di lotta per la sopravvivenza,…
il camaleonte di Managua

Il Camaleonte di Managua

Alfredo Luís Somoza
Dopo lo sguardo su Haiti – post Moïse – e Cuba – dopo…
Haiti l'ordine è di uccidere il Presidente

Haiti: l’ordine è di uccidere il Presidente

Diego Battistessa
Le circostanze che hanno portato alla morte del presidente haitiano…
normalistas de Ayotzinapa muertos en Igual

Ayotzinapa, sei anni fa se li sono presi vivi

Miguel Ángel Cabañas, OGzero
Sei anni dopo la strage dei normalistas di Ayotzinapa il governo messicano riconosce gli insabbiamenti e arresta 70 militari, considerandoli responsabili per i fatti avvenuti a Iguala il 26 settembre 2020. Miguel A. Cabañas ha incastonato in un suo lungo saggio quella collusione di apparati militari, magistratura, politici corrotti e cartelli della droga, riconducendola alla necropolitica che affonda le sue radici nel neoliberismo e nel saccheggio del territorio, delle risorse e della manodopera da parte delle multinazionali, ottenendo una società dispotica animata dall'horrorismo